/ off-topic
"Mangio e sputo": il nuovo disturbo alimentare che colpisce le ragazzine

Altro che anoressia e bulimia. C’è un nuovo disturbo, tra i comportamenti alimentari, che si sta insinuando nei piatti vuoti delle Centennials, le giovanissime nate alla fine degli anni Novanta. È la sindrome del chewing and spitting, letteralmente “mastica e sputa”, che consiste nel masticare il cibo, assaporandone il gusto e poi sputarlo senza inghiottire. Altrimenti detto: senza ingerire calorie. È una pratica molto diffusa soprattutto tra le ragazzine dai 13 anni in su ma arriva fino alle cinquantenni. “Tra i nostri pazienti, ne soffre circa il 20%” mi dice Arianna Banderali, presidente dell’Aidap (Associazione Italiana Disturbi dell’Alimentazione e del Peso) “ma è prevedibile che siano di più in quanto molte non lo dicono per vergogna o perché ritengono che sia meno grave”. In effetti, verrebbe da chiedersi: è certo una pratica poco ortodossa ma che male può fare masticare e poi sputare?

Io stessa ho sofferto di anoressia per molti anni e, ancora oggi, non mi concedo un piatto di carbonara neanche sotto tortura, quindi le capisco queste ragazze che rinunciano a tutti i piaceri del cibo ma poi non ce la fanno più e sbottano, o meglio, sputano. Pensando che, tutto sommato, non ci sia niente di così peccaminoso.

La storia di Alessia.

Me lo conferma Alessia, 14enne romana che ho conosciuto in un bar, mi ha colpito perché nel caffè mette sempre tre bustine di dolcificante. Abbiamo iniziato a parlare e mi ha confidato la sua malattia: “Quando lo faccio mi rinchiudo, è un momento tutto per me. Aspetto che i miei escano o mi chiudo in camera e mangio tutto quello che voglio. Non ho bisogno di inghiottire, per me l’importante è assaporare il cibo che altrimenti non potrei mangiare. Non vedo niente di male nel farlo ma non lo dico perché mi vergogno, gli altri non mi capirebbero”.
“Cara Alessia, ci sono tante cose, troppe, che gli altri non capiscono” avrei voluto dirle ma, chissà perché, me ne sono stata in silenzio.

Ed io che non parlo è sintomatico...

Uno dei centri migliori per i disturbi alimentari in Italia è quello di Villa Garda, potete trovare qui tutte le info http://www.villagarda.it/it/attività#nutrizionale

oppue telefonando al 045-6208611

CORAGGIO! SE NE ESCE, IO CE L'HO FATTA :)

Ed infine ecco la canzone che vi consiglio di ascoltare durante la lettura!